Un tempo c'erano Le Vele

E' il locale più famoso della Riviera, o per meglio dire ''era''. Da 3 anni è chiusa; solo l'estate scorsa c'è stato un piccolo spiraglio, un'apertura in versione ''light'': spazio molto ridimensionato e capienza dimezzata. Pensare che ai tempi d'oro era una potenza, da aprile a settembre, sei mesi, grandi artisti, di fama mondiale, erano la routine del locale. Una clientela che arrivava da tutto il nord Italia e dall'estero. Solo per una notte, per poterla passare in quell'ambiente fantastico. 


Le Vele come sinonimo di divertimento assicurato, mai nessuno si è lamentato per una serata passata in quel locale. Pensare ai 1'000 turisti che venivano ad Alassio o Albenga a passare il weekend: aperitivo, cena, poi un drink in uno dei molti locali, ed infine tutti alle Vele per una serata da non dimenticare. 
L'entrata è un po' la prova del nove, sempre coda, se non eri vestito bene, stavi fuori ad aspettare, anche se ti conoscevano, anche se avevi il tavolo aspettavi, 5 minuti. Entravi, c'era lui: Frank! Che ti vedeva e ti salutava come foste dei vecchi amici di scuola. Passato il portone di ingresso ti perdevi, come entrare in una piazza, non sai dove andare, e pure ogni angolo sai che ti potrebbe regalare un'emozione. Cominci a camminare, a fare dei giri, senza una meta precisa, incontri un amico: due parole. Al bancone, un bicchiere, due, qualcuno esagera, è la notte in discoteca. Però chi prova a fare il furbo viene subito preso e mandato fuori, la sua serata è finita, affari suoi! 
Senza rendertene conto ti ritrovi a parlare con un amico, vecchio o nuovo, ed a fare conoscenza con qualche bella ragazza, perché si, le Vele erano il paradiso, erano una calamita per le belle ragazze. Un attimo di tregua, in terrazza, appoggiato alla ringhiera, in bocca una sigaretta, guardi quell'isola davanti a te e la luna che illumina tutto il mare.
Guardi l'ora, le 5 del mattina! Anche se ti sembra di essere appena entrato ti rendi conto che è tardi, che il sole inizia a sorgere. Tutti a dormire, da soli, ma se è andate bene in compagnia.
Risveglio, in piena confusione e molto stanco. Il pomeriggio un giretto e si ritornava a casa, in città, aspettando il prossimo weekend per poter tornare a ballare a Le Vele, ritrovare quelle persone che avevi conosciuto, poter rivivere quelle emozioni uniche che non sono da tutti i giorni. 

Eppure oggi, sembra solo un ricordo, che si può ritrovare in qualche sera estiva in giro per qualche altro locale. 

Le Vele sono chiuse, non si capisce proprio bene il perché. Non si capisce. Qualche dirigente o magistrato ha ordinato che non potessero più aprire. Eppure il vuoto che hanno lasciato è enorme: non solo per i clienti ma anche per il territorio.

Oltre ad essere un locale prestigioso, attirava turisti per il weekend. Passando per i locali di Alassio, per gli alberghi, per i pub, per i ristoranti, tutti te lo diranno: dalla chiusura delle vele c'è stato un calo del fatturato: in molti non vengono più. Eppure i politici, i dirigenti, che dovrebbero tener conto di questo, sopratutto in un momento di crisi come quello che stiamo passando, non dicono nulla, le vele non riaprono, se non in versione light. Continuo a dire che non si capisce il perché, i giornali raccontano di alcuni abusi, ma qua si condonano interi palazzi, e non si possono condonare quattro piastrelle per terra, o due cessi? Proprio questi sembrano essere gli abusi, le piastrelle e i cessi… Eppure il territorio ci perde, c'è qualche politico che ogni tanto esce, ma giusto per riempirsi la bocca, subito un altro lo attacca dicendo che ha torto, un cane che si morde la coda. Speriamo che qualcosa si muova, e possano rinascere, perché il turismo, che rappresenta una gran parte delle entrate del territorio ligure ha bisogno di un locale come questo. Viva le Vele!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...