SSRL: SRL Semplificata

Vuoi aprire una società semplice a responsabilità limitata... in questa breve guida vedremo di poterti spiegare cosa succede, sperando che potendoti aiutare, riusciresti a fare la tua società..

la società semplificata a responsabilità limitata può essere costituita con contratto o atto unilaterale da persone fisiche che non abbiano compiuto i trentacinque anni di età alla data della costituzione. L’atto costitutivo deve essere depositato a cura degli amministratori entro quindici giorni presso l’ufficio del registro delle imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede

I PRIMI PASSI

Cosa serve per aprire questo nuovo tipo di società:

  1. I Soci, cioè persone fisiche, che hanno la giusta età, meno di 35 anni.
  2. Entro 15 giorni dalla sottoscrizione non autenticata, l'amministratore o gli amministratori, dovranno depositare l'atto costitutivo e lo statuto al Registro delle Imprese presso la CCIAA competente. Questo passo dovrà avvenire tramite ComUnica che può farla un intermediario. 
    1. La ComUnica, cioè la Comunicazione Unica, permette di ottemperare agli obblighi di legge verso le Camere di Commercio, l'Agenzia delle Entrate, l'INPS e l'INAIL, inviandola ad un solo destinatario che invia tutte le informazioni a tutti gli enti di competenza. Per realizzarla il modo più semplice è quello online, con ComUnica stratweb. Con quest'ultima si potrà anche fare la SCIA, cioè la Segnalazione Certificata di Inizio Attività al SUAP, come il d.P.R. 160/2012 del 29 Marzo 2011.
  3. Nei 15 giorni successivi gli uffici del Registro delle Imprese verificano le sottoscrizioni, le autorizzazioni e procedono all'iscrizione. In caso di problemi, dovuti alla negazione o al decorrere del tempo, gli amministratori potranno appellarsi al giudice del Registro. In caso di negazione si dovrà fare ricorso entro 8 giorni dalla notifica.
Bene la società è fatta! o quasi...

I PRIMI COSTI

Per quanto riguarda i costi effettivi, anche se il Capitale Sociale versato può essere di 1 €, senza dover far pagare il notaio per il suo lavoro notarile, tuttavia abbiamo altre spese:
  • 200 € di imposta annuale al Registro delle Imprese
  • 168 € per il deposito dell'atto costitutivo
  • 309, 87 € per la vidimazione dei libri e registri sociali
  • 39,62 € per i bolli e vidimizzazione dei libri
  • 29,28 € bollatura dei libri
Il totale si aggira sui 700 € da tenere in considerazione. A questa cifra c'è da aggiungere il capitale sociale che decidete di versare. Diciamo che 1 € forse è pochetto, forse qualche centinaio... diciamo che con 1'000 € è possibile aprirla.

I COSTI FISSI

Il commercialista e le tasse, sono i principali costi che si devono coprire annualmente. 

IL COMMERCIALISTA
Varia... da un minimo di 2'000 € annui fino a 4'000 €... Dipende tutto da quanto lavoro gli data. Fortunatamente la maggior parte si possono pagare a rate, senza una botta unica. Da una volta a mese a due volte all'anno.

TASSE
Variano da regione a regione, tuttavia è all'incirca 1/3 dei ricavi a fine anno. Avete un giro di affari di 100'000 €, con 80'000 di spese comprese di commercialista, buste paga, ecc... puliti ne restano 20'000  € di cui 1/3 circa va a finire in tasse.


Di base siamo attorno ai 4'500 € all'anno. Difatti se consideriamo un 2'000 € all'anno di commercialista, ed all'INPS base di circa 2'500 €, siamo a 4'500 € all'anno. 



Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...