Terremoti in Liguria. Paura?

La Liguria è sismica. Ebbene sì, diffidate da chi vi dice il contrario, alcune zone di meno, altre di più. Sopratutto la Riviera di Ponente soffre di effetti sismici:

  • 584 - Terremoto che ha fatto scomparire interi villaggi e paesi;
  • 1104 - Distruzioni di borghi, vittime e danni;
  • 13 Marzo 1564 : 7,1 Richter - Disastroso terremoto che causò più di 200 morti fra Genova e Sarzana, soprattutto nell'odierna Provincia della Spezia.
  • 23 Febbraio 1818 - Epicentro nell'estremo ponente, danni gravi a Diano Castello ed Alassio
  • Gennaio 1819 - Danni a Porto Maurizio e Sanremo
  • 23 Febbraio 1887 - 6,5 Richeter - Epicentro nella provincia d'Imperia. Diversi i comuni semidistrutti dal terremoto. Oltre 1.000 feriti e 100.000 senzatetto. Si registrano danni enormi tra Savona e Ventimiglia;
  • 10 Ottobre 1995 - 5,0 Richter - Pochi danni;
  • 25 Febbraio 2001 - 4,6 Richter - Pochi danni;
Carta della pericolosità sismica Ligure
I terremoti non si possono prevedere! Tuttavia la matematica esiste, e ci aiuta a fare i conti per fare ipotesi probabilistiche. Gli studiosi di tutto il mondo sono concordi nel dire che arriva un terremoto serio, cioè che provoca danni, ogni tot di tempo. Si è visto che i periodi di ritorno di un terremoto che non fa vittime, ma può mettere sotto serio pericolo le strutture, avviene una volta ogni 50 anni, mentre uno serio, dove i palazzi cadono con le persone dentro, avviene mediamente una volta ogni 500 anni. Certo la matematica dice questo, poi i fatti sono altri. La nostra bella penisola è stata divisa in zone rispetto all'accelerazione prevista al suolo: cioè che probabilità ha una zona che avvenga un terremoto in un periodo più o meno lungo di una certa intensità. Su questa base si è fatta una classificazione territoriale di tutto il paese ed anche della Liguria.

Carta della propagazione
del terremoto del 1887
L'estremo ponente ligure è una zona a più alto rischio sismico, con un terremoto che avviene all'incirca ogni 500 anni in maniera distruttiva. Tuttavia si registra ogni centinaio di anni un terremoto mezzo-serio, cioè con danni strutturali alle case. 

Stanotte la terra ha tremato, al largo di Finale Ligure, un po' di paura ma nessun danno. La gente non è nemmeno uscita dalle case, però può succedere che sia un preludio di sciame sismico che si amplifica nei prossimi mesi. Le strutture sono sicure e anti-sismiche? La persone sono preparate? Gli edifici pubblici sono sicuri? 

Sono delle domande a cui dovremmo rispondere perché è da tanti secoli che non avviene un terremoto nelle nostre zone, dovremo stare attenti ed informarci, perché può arrivare in un attimo e poi dovremo solo contare i morti. Come è già successo in Emilia, a L'Aquila, in Irpinia, ecc... ecc... ecc...






Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...