Terrorismo mediatico

E' successo! Come avevo prognostico, ma non era difficile, la vittoria di Grillo e del Movimento 5 Stelle. Sì, perché è il M5S è il primo partito nazionale, senza coalizioni ma da solo. Perché ha preso più voti alla Camera, dove votano più persone. Sbalorditi tutti? No. Chi usa la testa, chi legge i giornali online liberi, non quelli grandi che devono campare con i finanziamenti statali o delle grandi aziende e che quindi devono tenere una politica volta al profitto. Le piazze erano piene di persone comuni, stufe, che non hanno mai partecipato perché disgustate, ma che adesso si sono riunite. Il [[Governo Bersani I]] non credo sarà mai una voce di wikipedia. Forse si potranno alleare per qualche periodo, per poi riandare a votare dopo poco tempo. Quanto tempo? Dei mesi. Quindi i media nazionali, pubblici e privati, che campano grazie ai finanziamenti pubblici, o dai finanziamenti privati di aziende che poi vincono degli appalti pubblici, dovranno stringere la morsa e screditare il Movimento 5 Stelle e Grillo.

Tutti i telegiornali stanno parlando dell'impossibilità di fare un Governo, sulle alleanze, sui ruoli, mentre nessuno parla su quello che c'è da fare e come farlo. Se Bersani premier e le sue politiche fossero andate bene ai cittadini italiani, lo avrebbero votato. Forse un Governo di un anno con un altro premier è una possibilità.

Sicuramente c'è da fare una cosa: evitare che il M5S abbia ancora tanti seggi al Parlamento. Questo si fa creando nelle persone la paura! La paura dello spread... la paura dell'ingovernabilità... la paura della crisi... la paura della Grecia... la paura in generale. Non importa che sia vero, se una bugia la ripeti tante volte, diventa una verità alla fine. Come fare? Si cerca in rete il piccolo elettore, il piccolo blogger, gli si da risalto, facendo credere in divisioni alla base che non ci sono. Le divisioni sono il pane della democrazia, dalle discussione delle scelte arrivano sempre le cose più belle.

Sanno come fare. E' il loro lavoro. Dal loro lavoro dipende la loro pagnotta.

L'informazione deve tornare libera in Italia per evitare una vera crisi, per evitare che la verità venga distorta davanti ai cittadini Italiani: come è sempre successo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...