Chelsea Rapp

Dopo un pò di assenza ho trovato questo articolo scritto dalla Wikimedia Foundation, intitolato In Wikipedia, a roadmap to life, che racconta la vita di Chelsea Rapp, una studentessa che nel bivio della strada della vita, senza speranze e senza risposte, ha trovato su wikipedia le risposte del suo futuro. Ora sta facendo il dottorato in genetica molecolare, provando a trovare una cura per l'HIV, il tutto grazie a wikipedia, ed alle centinaia di persone che scrivono su wikipedia, che le hanno permesso di capire cosa fosse la genetica, ma anche come funzionano i titoli di studio ed i finanziamenti per studiare.

All'età di 25, Chelsea Rapp ha una Laurea in Scienze genetiche molecolari e una laurea in letteratura ed arti tedesche. Attualmente sta proseguendo il suo dottorato in genetica retrovirale, presso l'Università del Maryland di Baltimora. Per molti, lei è una persona che ha una vita completa, ma per un breve periodo le cose non sono state chiare.

Come molti adolescenti, Chelsea ha fatto la scuola superiore con una serie di alti e bassi che ha finito con il procurarle più domande che risposte sul suo futuro. Dopo la laurea, non era sicura di quello che voleva fare della sua vita. Lo stress è aumentato per il rapporto instabile con suo padre, non solidale, e in larga misura addirittura scoraggiante nelle speranze per il college di Chelsea, non sapendo se poteva permettersi la rata del college. 
In mancanza di indicazioni precise, in questo periodo di indecisione, Chelsea aveva un sacco di domande, ma senza trovare le risposte. Al liceo, aveva primeggiato in biologia, ma non l'aveva mai considerata come la sua vocazione. Che carriera può fare un laureato in biologia? Quali sono le diverse aree di enfasi ? Soprattutto, come si fa a raggiungere i risultato? 
E' andata su Wikipedia e ha digitato "genetica": ha finalmente capito quello che voleva fare: "E' da lì che ho scoperto come si fa ad entrare in un campo come questo. Su Wikipedia ho scoperto che si può andare a scuola e ottenere il Ph.D. in gran parte finanziato attraverso agenzie governative come il NIH .
Prima insicura e scoraggiata, Chelsea ha fatto chiarezza sul suo futuro all'interno degli articoli scritti su Wikipedia.
"L'energia negativa ha un enorme impatto su di voi e può davvero scoraggiare nel fare le cose che saresti in grado di fare. Tutto ciò che serve davvero, è un po ' di ispirazione per mostrare che forse tu sei di più di quello che la gente dice che sei." 
Successivamente, ha continuato gli studi iscrivendosi alla Ohio State University seguendo un corso di Genetica molecolare avanzata. Su consiglio di un professore, ha deciso di studiare all'estero, in Germania. Anche se originariamente aveva previsto un viaggio di sei settimane, ha deciso di fermarsi un anno . I suoi viaggi di studio l'hanno portata nell'area subsahariana, tra cui Kenya, Tanzania, Marocco, Tunisia e Egitto. Chelsea è andata faccia a faccia con la realtà dell'epidemia di HIV in Africa, qualcosa di cui aveva avuto solo una conoscenza distaccata. Racconta: " Quando lo vedi e tu sei lì, e sai che hai la capacità di fare qualcosa, basta dire a te stesso : 'Perché no? '
Durante il suo anno sabbatico prima di iniziare il suo programma di dottorato, ha concepito un nuovo approccio per il trattamento della HIV. La sua idea consiste nel prendere due forme predominanti di terapie anti-retrovirali e fonderne in una. "Voglio usare il concetto dietro ai vaccini moderni, si combinano con i farmaci che bloccano gli aspetti della riproduzione retrovirale, e poi incapsulare il farmaco in micro-particelle biodegradabili. Dal momento che non si sta iniettando il farmaco libero nel corpo, le piccole nano-particelle hanno proprietà diverse, che possono essere mirate e consegnate a parti specifiche del corpo." Lei spera di testarlo presso l'Università del Maryland di Baltimora . 
Anche se le cose stanno andando alla grande per Chelsea, ricorda ancora quando la vita sembrava meno gestibile. Quando era al bivio dopo il liceo, o le difficoltà all'università in chimica organica, dice che considera Wikipedia un alleato importante per il suo viaggio . "Se non fosse per Wikipedia e per essere stata in grado di esaminare virus, parassiti , e cose del genere, non avrei mai trovato la mia passione, per la quale sto lavorando, come i vaccini e la ricerca per la cura della HIV". 
Eppure, lei che insegue il suo Ph.D , non si è mai allontanata da Wikipedia . "Ho avuto un esame  Martedì. So per certo, che tutti quelli del mio corso, hanno trascorso l'intero weekend su Wikipedia ad imparare tutte queste tecnologie di sequenziamento del DNA , estrazioni di proteine ​​, e le diverse tecniche scientifiche che io non credo che si possano trovare nemmeno su una dozzina di libri.
Molti dei colleghi di Chelsea condividono chiaramente lo stesso entusiasmo per Wikipedia: "Quando ho detto alla gente che stavo facendo questa intervista, soprattutto i miei colleghi qui in Maryland, mi hanno detto: 'Per favore digli quanto sia importante per noi Wikipedia.
Il mese scorso Chelsea ha donato alla Wikimedia Foundation, un contributo che considera piccolo in confronto a quello che Wikipedia le ha fornito. Alla domanda su cosa Wikipedia significa per lei, ha risposto "Mi ha insegnato che c'è così tanto là fuori che le persone sanno già, ma anche così tanto che deve ancora essere trovato, e così, se qualcuno ha intenzione di farlo , perché io no?! ".
Sicuramente wikipedia è stata la sua risposta, chissà se un tra qualche anno questa ragazza diventerà fondamentale per la cura del virus dell'HIV, e se un pò di quel merito se lo prenderà wikipedia?! Non lo sappiamo, ma possiamo dire che nel mondo c'è una ragazza che si è realizzata grazie a wikipedia.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...