Elezioni del 31 maggio

Il prossimo 31 maggio si andrà al voto. Mancano 5 giorni e verrà deciso chi saranno coloro che prenderanno le decisioni per i prossimi 5 anni in questa bella terra di Liguria. In questo turno elettorale l'unico partito vincitore sarà quello di coloro che non andranno a votare, perché come me e come tanti altri, si ci è stufati di essere presi per il culo senza vedere un cambiamento, votando persone che non rispettano nulla di quello che dicono e che promettono, uomini senza un minimo di dignità morale, che usano i nostri soldi per comprare vibratori e mutande verdi mentre ci sono stati 201 uomini che si sono suicidati perché non riuscivano più ad arrivare a fine mese. Invece di semplificare complicano la burocrazia, considerano normale avere 15000 € di stipendio al mese, o per un politico mafioso il vitalizio e vita o dare vitto e alloggio a centinaia di migliaia di profughi senza riuscire a fare nulla per coloro che si danno da fare tutti i giorni svegliandosi la mattina alle 6 per dare una speranza ai propri figli. Non è stato fatto nulla per chi è costretto a mollare tutto e andarsene, perché un padre di famiglia non può campare con 800 € al mese, perché un neo laureato che si vuole fare una famiglia non può prendere 400 € al mese. Perché non si può dare lavoro solo al marito o all'amica. Io alle prossime elezioni non voterò né il PD né Raffaella Paita come Presidente, non la voglio anche se so che vincerà. Gli Stati Uniti sono forse una delle più belle democrazie del mondo, perché il popolo non si aspetta un'etica dai propri politici, ma ha capito come influisce la politica ed hanno espresso un bellissimo aneddoto per farlo capire a chiunque: '' i politici sono come i pannolini, vanno cambiati spesso e per lo stesso motivo.'' La Signora Lella Paita, moglie del nominato politicamente presidente del porto di Genova non ha mai lavorato un giorno in vita sua, è sempre stata mantenuta dalle nostre tasse da quando aveva 23 anni. E' in corsa per la presidenza della Regione. Da assessore si fece assumere dalla Sti spa senza mai presentarsi. Pagava il Comune di La Spezia. Lei conferma: "È vero, fui assunta, ma in effetti non andai mai a lavorare. Volevo avere una copertura contributiva". Durante l'ultima alluvione in Liguria, invece di fare ciò che avrebbe dovuto: muovere mare e monti per salvare e allertare tutta la Regione, non si sa bene cosa era dietro a fare, ma per questo è stata indagata: “Mancata allerta, omicidio e disastro colposo” era assessore alle Infrastrutture ed è stata accusata di "mancata allerta" perché la sera del 9 ottobre la sala della Protezione civile rimase chiusa tutta la notte nonostante le condizioni meteorologiche che portarono anche alla morte di un uomo. Per non parlare del meccanismo che l'ha portata a essere candidata: le Primarie. Walter Rapetti, il presidente di seggio a Certosa, si è visto arrivare un folto gruppo di persone che dopo aver fatto il loro dovere civico gli hanno chiesto dove dovevano prendere i soldi per il voto. Sta indagando la Digos, l'antimafia, carabinieri, questure... Non vado avanti che ce ne sarebbero da dire ancora troppe. Sono tuttavia convinto della sua innocenza, nessun tribunale l'ha mai condannata. Ma ancora più convinto che un politico, per il ruolo di alta moralità che dovrebbe avere e insegnare agli altri, dovrebbe capire quando tirarsi indietro. Perché gli italiani, oggi più che mai, non hanno bisogno di parole, ma di esempi da seguire. 
L'ultima giunta Burlando, di cui la Paita era uno dei più alti rappresentanti, è stata la peggiore che un Ligure si possa ricordare, alluvioni, politici arrestati, altri dovutisi dimettere, scandali e contro scandali, ma sopratutto un campanilismo che è degno della miglior saga medievale. Non voterò Paita Presidente della Liguria, perché è stata una di coloro che hanno avvallato la bocciatura del porto di Albenga quando c'erano già i finanziatori con i soldi in mano preferendo la creazione di nuovi porti, come quello di Pietra Ligure a meno di un chilometro da quello di Loano; perché è stata nella giunta che ha ridicolizzato l'Ospedale di Albenga e la salute di un'intero comprensorio; perché non si è mosso un dito per queste zone, mentre altre sono state più al ''centro di interessi''... Perché si è finanziato un aumento della centrale a CARBONE di Vado Ligure invece di pensare a come chiuderla per sempre. Perché mi è sembrato che noi cittadini contassimo solo il giorno delle elezioni.
Però andrò comunque a votare, troppi sono morti per darmi la libertà di mettere una X e scrivere un nome, il non farlo sarebbe un insulto al loro sacrificio.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...