Stop Talking Start Planting

Felix Finkbeiner è un ragazzino, un bambino che quando aveva 9 anni gli stata spiegata la fotosintesi clorofilliana a scuola e come questa aiuta a ridurre gli effetti di CO2. Ha fatto una ricerca sull'argomento, scoprendo il premio Nobel Wangari Maathai che è riuscita a piantare 30 milioni di alberi in Africa  fondando Green Belt Movement. Ha deciso di impegnarsi e il 28 marzo del 2007 è riuscito a piantare il primo albero nella sua scuola, e dichiarò che avrebbe piantato un milioni di alberi nella Germania. Un sogno di un bambino? Assolutamente no: l'anno dopo erano già 150'000 gli alberi piantati nel Paese. Infine Felix è riuscito nel suo intento: il 4 maggio 2011 ha piantato il suo milionesimo albero con un pubblico particolare: i ministri dell'ambiente di 45 nazioni.  

E' stata creata un'associazione dedicata al sogno di questo bambino, Plant for the planet - Climate justice,  sostenuta dalle Nazioni Unite, presente in oltre 70 Paesi, che segue lo slogan stop talking start planting. Visto che è riuscito nel suo intento, si è fissato un nuovo sogno: contribuire alla campagna che si è fissata l'obiettivo di piantare un trilione di nuovi alberi in 10 anni.

Ufficialmente la campagna si chiama Billione Tree Campaign e venne lanciata nel 2006 dal Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente -UNEP - come presa di responsabilità per l'allarme sul cambiamento climatico, sulla sostenibilità e sulla perdita di biodiversità. All'inizio era stato posto l'obiettivo di 1 miliardo di alberi, l'anno dopo venne portato a 7 miliardi. Plant-for-the-Planet ha ricevuto da parte dell'UNEP la gestione del programma.


Per il momento, l'obiettivo è di 18 miliardi di piante, oggi a giugno 2015, abbiamo già superato i 14 miliardi di alberi. (clicca qui per aderire anche te) L'associazione oggi conta 23 bambini di 12 anni che sono ambasciatori dell'iniziativa in tutto il mondo.


Vorremmo che gli esseri umani della nostra generazione si sentano cittadini del mondo"
Felix Finkbeiner


Felix non si è fermato, è riuscito a fare un discorso all'ONU a New York, che vi propongo qua sotto.



Diverse aziende hanno incentivato l'iniziativa, come la Toyota, la Hess Natur e anche l'azienda italiana NWG.

Nell'evento promosso da ANTER -Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili-  Energia dell'Italia nel 2012, in cui NWG è stata il main sponsor, Felix ha spiegato al pubblico il suo sogno. I di NWG, Antonio Rainone e Francesco D'Antini, hanno appoggiato la sua iniziativa, impegnandosi a piantare 2 milioni di alberi entro il 2020.

Da questa promessa è nato un nuovo progetto di NWG: conti alla mano, se ogni persona piantasse 150 alberi sarebbero compensate immediatamente le emissioni di CO2 prodotte in un anno. NWG for planet ha promosso il progetto IO COMPENSO, offrendo la possibilità di neutralizzare le emissioni di CO2 prodotte da noi tutti e arrestando il surriscaldamento globale.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...