Il risparmio energetico

Per risparmio energetico s'intende il risparmio di fonti energetiche altrimenti utilizzabili. Ma l'energia proveniente dalle così dette fonti rinnovabili (sole, vento e mare),  non sono risparmiabili, non si possono accumulare per il futuro, allora vale la pena sfruttarle.

Quanto consumiamo nelle nostre case?
Il 31% di energia elettrica che produciamo viene consumata nelle nostre case e il 44% di energia termica (gasolio, olio, gas, combustibile, ... ) per il riscaldare le abitazioni.

Se consideriamo l'energia totale utilizzata nelle nostre case, solo il 2% di quella che consumiamo va a finire in illuminazione, il 5% in elettrodomestici, il 15% in acqua calda sanitaria, e il 78% nel riscaldamento.

Per questo motivo, si è pensato a come isolare termicamente l'edificio, con interventi di Bioedilizia cioè con la riduzione delle emissioni e l'utilizzo di materiali tossici e biodegradibili. Per far le cose fatte bene si devono utilizzare delle tecniche passive, cioè delle soluzioni progettuali (architettoniche o ingegneristiche) che usando le prestazioni da essa stessa fornite, e sfruttando passivamente le risorse ambientali, abbia come fine la soddisfazione del requisito preventivato.

La bioedilizia impiega una vasta gamma di materiali, rivestimenti, vernici e tessuti che rendono la casa sana e confortevole. A livello economico questa scelta ha dei costi assai superiori al momento dell'esecuzione, ma ha una serie enorme di vantaggi sia per la salute sia per l'ambiente, senza considerare un risparmio economico sul lungo termine relativo ai consumi.

Un buon isolamento termico e un'accurata progettazione degli impianti permettono di ammortizzare nel tempo i costi di esecuzione.

IMPIANTI TERMICI

Rappresentano più della metà in costo di una bolletta medie ma sono la principale fonte di inquinamento delle città. Si possono prendere delle precauzioni per migliorare il rendimento energetico, come isolare i tubi del fluido vettore e usare caldaie ad alte prestazioni, sigillare perfettamente i giunti con mastice o silicone, verificare l'efficienza delle apparecchiature di combustione.

ISOLAMENTO TERMICO

Cioè utilizzare tutti quei materiali che incrementano la coibenza, rendendo minime le infiltrazioni d'aria e proteggendo dall'umidità.

COME OTTENERE UN RISPARMIO ENERGETICO

Si può risparmiare, e anche molto, attraverso la produzione di energia con sistemi di cogenerazione di energia elettrica e di calore. Per far fronte alle esigenze di coloro che voglio risparmiare, è stata fondata la ESCO, acronimo di Energy Service COmpanies, una realtà imprenditoriale che si occupa di eseguire misure di efficienza energetica. 

E' un punto di riferimento per la realizzazione di interventi che richiedono una certa varietà di competenze riguardanti il tema. E' un ottimo riferimento anche dal punto di vista del reperimento di fondi necessari a realizzare tali interventi. Viene stipulato un EFC,  acronimo di Energy Performance Contract, cioè l'utente affida all'ESCO la progettazione e l'esecuzione degli interventi, questa individua il da farsi, redige un business plan per la proiezione delle caratteristiche economiche e finanziarie al fine fine di individuare possibili partner che finanzino il progetto. La stessa ESCO ricava i fondi e realizza gli interventi gestendoli per il periodo concordato da contratto. L'utente paga all'ESCO la spesa storica.


Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...