Insegnare scienze umane in un ambiente Wiki

Dr. Ory Amita, Haifa University:
Non è un monopolio, ma è una nuova forma di democrazia

Nell'autunno del 2010 ho iniziato un esperimento, destinato ad esplorare le possibilità di utilizzare Wiki per la ricerca e l'istruzione. Wiki si è rivelata essere uno strumento estremamente utile per organizzare materiale di ricerca, gestione percorsi di studio e compiti di scrittura, combinando ottimamente ricerca ed insegnamento. Wiki ha anche aumentato notevolmente la portata e la qualità della partecipazione degli studenti e il contributo di entrambi allo studio ed alla ricerca. L'utilizzo di Wiki nella facoltà di Lettere e Filosofia di Haifa ha provocato una vasta eco nel mondo accademico, il piano di sostegno e incoraggiamento da parte del preside, e cercare di attirare un certo numero di docenti di altri insegnamenti che hanno iniziato ad usare Wiki ma non in ambito dell'insegnamento.

Il professore spiega che lui personalmente obbliga gli studenti a pubblicare ogni giovedì il materiale su wikipedia, inoltre si è resoconto che i ragazzi vengono molto responsabilizzati da usare Wikipedia, perché non è la solita ricerca che si consegna che viene valutata e che poi rimane in qualche cassetto. Collabora direttamente con i ragazzi, monitorando il loro lavoro sulle pagine di wikipedia attraverso la cronologia della pagina: ha riscontrato che i ragazzi che pubblicano di più su wiki sono anche quelli che all'esame sono più preparati.

Abbiamo avviato un progetto con lo scopo di avviare un rapporto di collaborazione tra la Facoltà di Lettere e la Wikipedia Ebraico, con lo scopo di migliorare gli abbozzi e di aumentare quelle voci ancora povere, in maniera da arrivare ad un livello accademico sufficiente.

Alle domande del pubblico che esprime prima perplessità sull'uso di wikipedia in ambito accademico, il prof risponde che wiki è un processo inevitabile dell'evoluzione della conoscenza, che può anche non piacere, ma non importa. Inoltre all'obiezione che le voci in un corso accademico da fare sono le stesse, la risposta è stata che sono talmente tante quelle da fare bene, cioè che siano accettabili in ambito accademico, che non ci sono problemi di voci da trovare da creare o da rendere accettabili.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...