Nuova opportuna nella collaborazione GLAM e Wiki: i casi studio del Children’s Museum of Indianapolis & The Indianapolis Museum of Art




Negli ultimi anni, e specialmente negli ultimi mesi, i musei hanno iniziato a guardare a Wikipedia come strumento serio per il loro futuro. La questione ora è come Wikipedia può essere utilizzata per condividere in modo più efficiente l'abbondanza di ricerche, informazioni e competenze che i musei possiedono per natura. I musei sono chiamati dal pubblico ad aumentare l'accessibilità alle loro collezioni. Essi sono anche chiamati a intensificare il loro ruolo di leader della comunità culturale e di educatori informali in un momento in cui le competenze tecniche stanno diventando sempre più importanti. Utilizzando Wikipedia per la programmazione della loro attività culturale è un modo per rispondere ad entrambe queste richieste. E 'ovvio che i partenariati culturali con musei sono, e saranno, incredibilmente importanti per Wikipedia e per la cultura libera. Ciò che ora dobbiamo fare è creare una prassi, adattabile ai musei per poter collaborare con Wikipedia. Come studente laureato negli studi sui musei e Wikipediano, ho avuto l'opportunità unica di vivere il rapporto reciprocamente vantaggioso tra il museo e le comunità Wikimedia. La mia presentazione presenta casi di studio in due istituti, ciascuno incentrato su un pubblico diverso: il Museo dei bambini di Indianapolis e il Museum Apprentice Program (MAP) che hanno coinvolto studenti delle scuole superiori che hanno svolto ricerche notevoli nella raccolta dati e hanno lavorato in gruppo per imparare Wikipedia e contribuire ai contenuti delle voci. Il Museo d'Arte di Indianapolis prevede volontari che tramite gli strumenti online e le loro ricerche lavorano sulle voci di Wikipedia. Questi due programmi pubblici sono stati ispirati da altri esempi di collaborazione tra Museo e Wikipedia, come la collaborazione come il Wikipediano-in-Residence progetto del British Museum. Wikipedia è allo stesso tempo una comunità collaborativa online e una vasta piattaforma per condividere la conoscenza. I musei possono, e dovrebbero, approfittare di queste caratteristiche, incorporando Wikipedia nella loro programmazione.

Attualmente la ragazza che si è occupata inizialmente come volontari di questo progetto è stata assunta dal museo dei bambini di Indianapolis come Wikipediana.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per ogni commento, appunto, modifica o richiesta di chiarimento. Mantenendo sempre un tono civile. Ogni commento che non rispetta tali regole, sarà eliminato, sopratutto se fatto in maniera anonima. TI ricordo che cerchiamo nuovi collaboratori o appunti, per implementare il materiale presente sul sito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...